Moduli di richiesta per l’accesso alle grotte Lindner e Germoni

Di seguito si possono scaricare i moduli per la richiesta di accesso alla Grotta Antonio Federico Lindner e alla grotta Arnaldo Germoni. I moduli sono compilabili digitalmente. Una volta completata la richiesta, spedirla via mail al relativo indirizzo.

 

MODULO RICHIESTA ACCESSO GROTTA LINDNER

Inviare a: lindner@axxxo.net

 

MODULO RICHIESTA ACCESSO GROTTA GERMONI

Inviare a: germoni@axxxo.net

 

Regolamento per l’accesso alle grotte Lindner e Germoni

scarica in pdf 

Premesso

che il Gruppo Grotte della Associazione XXX Ottobre custodisce le Grotte Lindner (cat. 829 – 3988VG) e Germoni (cat. 1525- 4429VG) a tutela del loro valore naturalistico, escursionistico, speleologico, scientifico e turistico;

che l’Associazione intende assicurare la migliore fruizione di tali cavità secondo modalità che possono garantire l’accesso in sicurezza nonché la loro tutela ambientale;

che le grotte Lindner e Germoni  sono dotate di un ingresso chiuso da un cancello con relativo lucchetto che ne impedisce l’accesso indiscriminato che può portare a danneggiamenti ambientali nonché alle apparecchiature scientifiche installate all’interno delle grotte;

che allo scopo di garantire la libera fruizione delle grotte, mantenendo inalterati gli ambienti naturali ipogei e preservando gli stessi dal degrado causato dall’impatto antropico;

è risultato necessario adottare apposita regolamentazione.

ART. 1 – Accesso

La richiesta di accesso alle grotte dovrà pervenire per iscritto attraverso la compilazione dell’apposito modulo scaricabile dal sito axxxo.net, differenziato in:

MODULO RICHIESTA ACCESSO GROTTA LINDNER da inviare all’indirizzo lindner@axxxo.net

MODULO RICHIESTA ACCESSO GROTTA GERMONI da inviare all’indirizzo germoni@axxxo.net

almeno quindici (15) giorni prima della prevista visita.   L’associazione risponderà alla richiesta con congruo anticipo ed il responsabile delle chiavi individuato dal Consiglio Direttivo prenderà contatto con i richiedenti per fornire le modalità di apertura della grotta e l’accesso alla stessa.

ART. 2 – Divieti

All’interno delle grotte è vietato:

  • provocare rumore;
  • stoccare o scaricare oggetti, sostanze o rifiuti;
  • distruggere, danneggiare o rimuovere le formazioni naturali presenti all’interno delle grotte, rimuovere qualcosa dalla grotta, commerciare o esportare le risorse naturali delle grotte, in particolar modo gli speleotemi in calcite e gli altri tipi di sedimenti, minerali, cristalli, formazioni in fango e in argilla nonché formazioni in rilievo presenti sulle pareti, sul soffitto e sul pavimento;
  • inquinare le pareti, il soffitto e il pavimento delle grotte, l’aria delle grotte o le acque, che scorrono attraverso le grotte;
  • utilizzare torce a fiamma libera, ad eccezion fatta di torce ad acetilene o a gas;
  • cacciare, uccidere, spostare da un luogo all’altro della grotta, portare via dalla grotta, avvelenare, tenere in cattività animali all’interno delle grotte o maltrattare intenzionalmente gli animali in tutte le loro forme evolutive, che vivono permanentemente o sostano occasionalmente all’interno delle grotte o nelle acque sotterranee (il mondo vivo delle grotte);
  • rimuovere dalle grotte resti o cadaveri di animali che vivono o sostano permanentemente o occasionalmente al loro interno o nelle acque sotterranee;
  • ostacolare la migrazione degli animali e la propagazione delle piante;
  • dissotterrare o scavare sedimenti, strati archeologici o paleontologici nonché asportare, trasportare o danneggiare reperti paleontologici o archeologici;
  • modificare, danneggiare, asportare o distruggere oggetti facenti parte del patrimonio culturale;
  • distruggere, danneggiare, raccogliere o rimuovere piante o loro parti, dalle entrate di accesso alle grotte, dove giunge la luce del sole;
  • eseguire attività o interventi che possano minacciare le grotte stesse, il loro inventario o il loro mondo vivo.

ART .  3 – Frequenza delle visite

Al fine di tutelare l’ambiente ipogeo, la pressione antropica nelle cavità viene limitata ad una fruizione massima di:

  • 30 persone max al mese per la grotta Lindner;
  • 40 persone max al mese per la grotta Germoni.

Eventuali deroghe potranno essere prese in considerazioni in casi di comprovato interesse scientifico o didattico.

ART. 4 – Restrizioni

All’interno delle grotte potranno essere previste delle aree interdette che verranno appositamente contrassegnate.   E’ fatto divieto recarsi nelle aree interdette.

ART. 5 – Responsabilità

A fronte dell’innato potenziale pericolo dell’ambiente ipogeo l’accesso alle grotte avviene con esclusiva responsabilità personale dei visitatori e dei loro accompagnatori che decidono in piena autonomia le modalità ed il percorso da intraprendere.  L’utilizzo di eventuali tratti attrezzati da parte dei visitatori deve essere assunto a proprio rischio e pericolo.

I commenti sono disattivati