Regolamento del gruppo

Regolamento del Gruppo Grotte dell’Associazione XXX Ottobre Sez. C.A.I. – Trieste

Articolo 1 – Costituzione

Il Gruppo Grotte è costituito in seno all’Associazione XXX Ottobre – Sezione del C.A.I. con sede in Trieste.

Articolo 2 – Scopi

Il Gruppo Grotte ha lo scopo di promuovere la Speleologia intesa come l’insieme delle Attività:

  • di esplorazione delle Grotte a fini di interesse scientifico, tecnico e sportivo
  • di studio e ricerca sul fenomeno carsico in tutti i suoi aspetti.

Il Gruppo attua quanto sopra con la promozione e partecipazione alle attività attinenti ed interessanti la speleologia ed in particolare con:

  • campagne di ricerca sul terreno intese a localizzare e conseguentemente ad esplorare e topografare nuove cavità
  • visite di cavità a carattere esplorativo, di allenamento, didattico e divulgativo
  • collaborazione con il Catasto Regionale delle Grotte
  • rapporti con Istituti Scientifici atti a sviluppare le più ampie forme di studi e ricerche incluso l’eventuale adattamento di cavità a stazioni di rilevazione e misurazione dati
  • tutela dei fenomeni carsici epigei ed ipogei
  • stampa di pubblicazioni ed articoli
  • partecipazione a conferenze, manifestazioni ed altre forme di divulgazione sia all’interno che all’esterno delle attività istituzionali proprie del Club Alpino Italiano;
  • collaborazioni con altri Gruppi, Enti ed Associazioni Speleologiche
  • attività nella Sede Sociale compresa la cura della Biblioteca di Gruppo

Articolo 3 – Composizione del Gruppo Grotte

Possono aderire al Gruppo Grotte tutti i Soci regolarmente iscritti all’Associazione XXX Ottobre che ne facciano espressa domanda.

La richiesta viene affissa all’Albo di Gruppo per un periodo di almeno 2 mesi. La domanda viene successivamente esaminata ed eventualmente accolta dal Consiglio Direttivo.

i componenti del Gruppo si suddividono in:

1 – Iscritti

Sono tutti coloro che hanno aderito e sono stati accolti nel Gruppo Grotte mediante delibera del Consiglio Direttivo. Possono partecipare a tutte le attività di Gruppo; possono proporre nuove attività ed esprimere candidature. In seno al Gruppo non possono esercitare né l’elettorato attivo né quello passivo. Possono svolgere le mansioni non di esclusiva pertinenza dei Soci. Possono altresì richiedere, se maggiorenni, l’utilizzo dei materiali e delle strutture sociali al Consiglio Direttivo di Gruppo.

2 – Soci

Sono Soci del Gruppo quelli che, maggiorenni, partecipino e promuovano le Attività Sociali previste nell’art. 2.
Per divenire Socio deve essere presentata richiesta da parte dell’interessato, sottoscritta da 2 Soci proponenti.
La richiesta viene affissa all’Albo di Gruppo per un periodo di almeno 2 mesi. Le domande vengono accolte dal Consiglio Direttivo che provvede a deliberare in proposito.
I Soci hanno diritto di voto all’Assemblea Generale, possono candidarsi alla carica di Consiglieri e/o alle restanti cariche sociali.
Su delibera del Consiglio Direttivo di Gruppo possono detenere le chiavi della Sede del Gruppo.

3 – Soci onorari

Sono Soci Onorari coloro che si sono distinti in maniera particolare all’interno del Gruppo Grotte. Sono proposti dal Consiglio Direttivo del Gruppo e sono nominati da quello Sezionale.

Decadenza

Decadono dalla carica di Iscritto e Socio coloro che si trovano in una delle seguenti situazioni:

  • gli Iscritti o Soci che non siano in regola con i canoni associativi previsti dagli ordinamenti vigenti;
  • gli Iscritti o Soci che portino nocumento alle Attività o al prestigio del Gruppo;
  • i soci che non partecipino a nessuna attività per 2 anni. In tal caso riassumono la qualifica di Iscritti.

Al fine di rendere operativa la decadenza dal Gruppo è necessario che sia presentata al Consiglio Direttivo una proposta scritta e motivata da almeno due aderenti al Gruppo Grotte. Tale proposta sarà esposta all’Albo di Gruppo per un periodo di 2 mesi e successivamente votata dal Consiglio Direttivo.
In casi di particolare gravità il Consiglio Direttivo, previa consultazione del Consiglio Direttivo Sezionale, potrà disporre la sospensione immediata dell’Iscritto o del Socio.

Articolo 4 – Organi del Gruppo

Sono organi del Gruppo Grotte l’Assemblea Generale, il Consiglio Direttivo, il Capo Gruppo.

Assemblea Generale

È convocata, in via ordinaria, annualmente, ed entro la fine del mese di febbraio, dal Capo Gruppo su delibera del Consiglio Direttivo.
In via Straordinaria è convocata, quando se ne ravvisa la necessità, dal Capo Gruppo o dal Consiglio Direttivo o dai 2/3 dei componenti del Gruppo Grotte (Iscritti, più Soci, più Soci Onorari) o, ancora, dal Consiglio Direttivo Sezionale.
La convocazione, con relativo ordine del giorno, avviene a mezzo di comunicazione scritta e/o elettronica a tutti i componenti del Gruppo Grotte e con comunicato affisso all’Albo di Gruppo almeno 15 giorni prima della data fissata.
L’Assemblea è valida, in prima convocazione, con la presenza di almeno i 2/3 dei componenti il Gruppo Grotte e, in seconda convocazione, con qualsiasi numero di partecipanti.
L’Assemblea è presieduta da un membro del Consiglio Direttivo Sezionale o da un socio della XXX Ottobre delegato dal Presidente Sezionale.
Ogni Socio del Gruppo Grotte, compresi i Soci Onorari, può rappresentare per delega un solo altro Socio.

L’Assemblea, con votazione dei Soci:

  • delibera sugli argomenti all’ordine del giorno;
  • elegge, con voto a scrutinio segreto e a maggioranza semplice dei votanti, i cinque componenti il Consiglio Direttivo scegliendoli nella rosa dei candidati allegata all’ordine del giorno. In caso di parità dei voti farà preferenza la maggiore anzianità si Socio del Gruppo Grotte. In caso di ulteriore parità, farà preferenza la maggiore età. Ogni votante, sulla scheda, potrà esprimere al massimo cinque preferenze nella rosa dei candidati, pena l’annullamento della scheda.
  • il numero totale dei votanti è determinato dal totale delle schede valide; non vengono conteggiate le schede bianche e le schede nulle.

Consiglio direttivo

È composto da cinque membri. La carica è di durata annuale e non ha limiti di rieleggibilità.

  • Nella sua prima riunione, entro 15 giorni dall’Assemblea Generale, elegge al suo interno e a scrutinio segreto il Capo Gruppo. Nella stessa riunione, successivamente alla elezione del Capo Gruppo, procede alla elezione, a scrutinio segreto, del Vice Capo Gruppo, del Segretario e del Tesoriere. In caso di parità di voti valgono le stesse regole seguite per l’elezione dei membri del Consiglio Direttivo;
  • si riunisce con cadenza almeno mensile ed è valido con la presenza minima di quattro componenti. Ogni riunione dev’essere verbalizzata;
  • coordina e promuove le attività del Gruppo nell’ambito degli intendimenti e dello spirito del presente Regolamento;
  • accoglie le candidature per il Consiglio Direttivo;
  • delibera le domande di ammissione e prende atto delle dimissioni di Iscritti e Soci;
  • delibera sulle richieste ricevute riguardanti l’utilizzo del materiale sociale, delibera altresì su eventuali revoche di utilizzo;
  • istruisce la pratica inerente i provvedimenti disciplinari di particolare gravità, trasmettendola al Consiglio Direttivo Sezionale;
  • cura la stesura e le eventuali revisioni di Regolamenti interni al Gruppo atti a disciplinare l’attività all’interno delle Strutture Sociali e/o tramite l’utilizzo dei materiali a disposizione dei Soci;
  • assegna gli incarichi sociali di durata annuale.

Il Consiglio Direttivo, su propria iniziativa o in accoglimento di esplicita richiesta di un componente il Gruppo Grotte che desiderasse intervenire, può invitare alle sue sedute persone estranee al Consiglio stesso al fine di consentirne la presenza su specifici temi di particolare rilevanza.

Capo Gruppo

  • Cura i rapporti con la Sezione e con gli altri Gruppi/Organismi/Enti/persone esterne al Club Alpino Italiano svolgendo i compiti di rappresentanza che gli sono propri;
  • rappresenta il Gruppo Grotte in seno agli Organismi di cui il Gruppo fa parte facendosi portavoce delle decisioni prese dal Consiglio Direttivo di Gruppo all’esterno del Gruppo stesso e viceversa;
  • in particolari situazioni che rivestano carattere d’urgenza gli è consentito prendere decisioni autonomamente sottoponendole successivamente a ratifica al Consiglio Direttivo di Gruppo.

Articolo 5 – Amministrazione

Il Gruppo Grotte dispone delle seguenti entrate:

  • una quota annua stabilita dal Consiglio Direttivo della Sezione, compatibilmente con il bilancio generale Sezionale ed in rapporto alle iniziative che il Gruppo ha preventivato per l’esercizio in corso;
  • somme di danaro, compresi gli eventuali beni, devoluti a suo favore da persone fisiche, enti privati o pubblici. Detto danaro o beni pur confluendo nel patrimonio della Sezione, rimangono di norma destinati allo svolgimento delle Attività istituzionale del Gruppo;
  • una quota gestionale di Gruppo stabilita di anno in anno durante l’Assemblea Generale oltre ad eventuali proventi derivanti da Attività di Gruppo o su iniziativa dei singoli componenti.

Articolo 6 – Modifiche dello Regolamento

Eventuali modifiche al presente regolamento dovranno essere approvate nel corso di un’Assemblea Generale Straordinaria a maggioranza assoluta (50% + 1) dagli aventi diritto. Diverranno operanti immediatamente all’approvazione da parte del Consiglio Direttivo Sezionale.

Norme integrative e transitorie

Per quanto non espresso dal presente regolamento valgono le norme contenute nello Statuto dell’Associazione XXX Ottobre e negli Ordinamenti del Club Alpino Italiano.

Il presente regolamento entra in vigore con la sua approvazione da parte del Consiglio Direttivo dell’Associazione XXX Ottobre, Sezione del C.A.I. con sede in Trieste.

Approvato e deliberato dal Consiglio Direttivo della XXX Ottobre a Trieste il 15 giugno 2010.

I commenti sono disattivati