L’attività del Gruppo Grotte nella passata stagione – Alpinismo triestino 132/2012

at132Nel corso del 2011 il Gruppo Grotte dell’Associazione CAI XXX Ottobre (GGAXXXO) ha visto una crescita e un consolidamento dal punto di vista tecnico e di coesione, dopo che   nell’anno precedente esso è stato caratterizzato da numerosi cambiamenti interni. È  cresciuto il numero dei soci, delle uscite e delle attività in generale e si sono poste delle  solide basi per le attività più propriamente esplorative del futuro.

Organico ed uscite operative
L’organico del gruppo, scremato con persone effettivamente presenti alle attività e non solo sulla carta, è costituito oggi da 17 soci a cui vanno aggiunti 24 aggregati.

Il GGAXXXO ha organizzato e svolto ben 176 uscite speleologiche di cui si segnalano 41 nel Carso sloveno, 7 nel massiccio del monte Canin e 22 in grotte al di fuori della regione Friuli Venezia Giulia. Tutte le altre si riferiscono al territorio della Provincia di Trieste. La maggior parte di queste uscite è stata indirizzata alla preparazione tecnica esplorativa delle nuove leve per porre le basi delle attività esplorative vere e proprie del futuro.
Progetto grotta “A. F. Lindner” I lavori per il progetto della grotta “A. F. Lindner” erano già cominciati nel corso degli ultimi mesi del 2010. Erano stati installati scale metalliche fisse,  pioli e cavi d’acciaio che rendevano facile l’accesso alla grotta fino al laghetto della prima  sala. L’attività che quest’anno ha richiesto maggior impegno è costituita dal progetto e  dalla conseguente posa in opera delle scale fisse sia nel pozzo di risalita dopo il laghetto  che su successivo pozzo da 17. Tale lavoro ha richiesto 17 uscite alle quali mediamente  hanno preso parte 3-4 persone, eccezion fatta per alcune giornate più impegnative nelle quali quasi tutti i soci del gruppo sono stati coinvolti. Al momento, dunque, anche i pozzi  interni che conducono al salone principale che porta al fondo della grotta sono attrezzati in  modo tale da permettere la visita anche ad un pubblico non specializzato, ma  doverosamente munito di imbracatura e set da ferrata. Restano da perfezionare e rendere  più agevoli alcuni passaggi con l’installazione di ulteriori strutture metalliche. Si sono  impostate anche le basi per la realizzazione di un libretto illustrativo della grotta. Attività  di supporto al turismo sotterraneo e divulgativa Oltre a fornire supporto tecnico\logistico  per Gruppi grotte italiani ed esteri in visita nella nostra provincia, il GGAXXXO ha  accompagnato in visite di turismo sotterraneo 3 gruppi (in altrettante giornate) alla grotta “Germoni” ed all’Abisso di Trebiciano. Degno di nota ed in accordo con le iniziative  preventivate per l’anno 2011 è stato l’accompagnamento in grotta di ragazzi in età scolare  (scuole medie) che ha visto l’impegno del Gruppo in ben 16 uscite. Questa attività, che si  consoliderà nel 2012, è stata svolta in collaborazione con il gruppo dell’Alpinismo  Giovanile Sezionale. Prosegue l’attività mediatica e divulgativa con l’organizzazione di due  mostre fotografiche, delle quali una organizzata presso un esercizio pubblico cittadino ed un’altra, con argomento diverso, ospitata presso la sede del CAI XXX Ottobre. Per  rinnovare la propria veste grafica, il GGAXXXO ha provveduto a creare un nuovo sito  Internet, razionalizzato e di più facile lettura. Il sito necessita ancora di interventi di  miglioramento ed arricchimento dei contenuti. Continua la collaborazione con la rivista  sezionale “Alpinismo Triestino” nonché l’opera di catalogazione ed implementazione dei  volumi e delle riviste della biblioteca del GGAXXXO. Piace sottolineare che studenti della  facoltà di Geologia hanno chiesto ed ottenuto in prestito con soddisfazione alcuni volumi  della biblioteca del Gruppo. L’attività del Gruppo Grotte nella passata stagione Collaborazioni con Enti Regionali e Statali In collaborazione con il Catasto Regionale delle  Grotte, il GGAXXXO ha provveduto alla posa delle targhette identificative delle cavità  assegnate , secondo le modalità indicate. Tale lavoro ha richiesto 6 uscite. Il Gruppo ha  mantenuto in essere la consolidata collaborazione con il Dipartimento di Geologia  dell’università di Trieste per il monitoraggio delle piene presso la grotta “A.F. Lindner”. In  collaborazione con la Federazione Speleologica Triestina (FST), per il Congresso Nazionale  di Speleologia, il Gruppo ha dato il proprio contributo . Sempre in seno alle  attività svolte con la FST il gruppo ha preso parte alla giornata speleologica denominata  “Puliamo il Buio” nonché alle altre iniziative istituzionali. Relazione delle attività della  scuola di speleologia Cesare Prez L’organico della nostra scuola con due Istruttori  nazionali (INS) ha collaborato come istruttori ad un corso propedeutico abilitante  all’esame di istruttore (Bassano del Grappa – VI) ed alla sessione di esami per Istruttore  (IS) e Istruttore Nazionale (INS) sui monti della Lessinia (VR). Una delegazione del corpo  docente SNS del GGAXXXO ha partecipato all’assemblea SNS presso Marina di  Pietrasanta (LU). L’intero corpo docente (IS ed INS) ha organizzato il XXIV Corso Sezionale di Introduzione alla Speleologia, nonché un corso di Perfezionamento Tecnico  Sezionale. Ha poi  collaborato nella veste di consulenza tecnica e con la preparazione delle  lezioni teoriche con il Gruppo Giovanile del CAI XXX Ottobre per l’organizzazione del corso di Introduzione alla Speleologia per Ragazzi. In collaborazione con l’Unione  peleologica Pordenonese,  è iniziata l’organizzazione per il corso di Perfezionamento Tecnico Nazionale che si svolgerà a Barcis nel mese di agosto. Paolo Slama

I commenti sono disattivati