In 900 a Sella Nevea per il primo “Nevee Outdoor Festival”

nof-2Anche il GG AXXXO ha dato una mano alla riuscita del “Nevee Outdoor Festival: un’iniziativa di grande successo che promuove gli sport all’aria aperta che si possono praticare nei dintorni di Sella Nevea. Ovviamente la speleologia non poteva mancare: è stato allestito, insieme alla Commissione Grotte Boegan, un percorso per far provare agli iscritti l’ebbrezza di calarsi nelle viscere della terra. Di seguito l’articolo tratto dal “Messaggero Veneto” che enfatizza la riuscita dell’evento. Il prossimo anno attendiamo il bis!

CHIUSAFORTE. Successo inaspettato in termini di partecipazione e di numeri per la prima edizione del Nevee Outdoor Festival tenutosi a Sella Nevea tra il 23 e il 24 luglio. (continua…)

Oltre la risalita

FullSizeRenderPer gran parte dell’inverno e tutta la primavera l’ingresso dell’Abisso Papé Satàn è rimasto nascosto sotto vari metri di neve. Tutti i tentativi di individuarlo per scavare un tunnel nella neve e continuare le esplorazioni sono risultati vani. Ormai siamo a luglio: praticamente non c’è più neve, è il momento di tornare all’attacco!

Non c’è più neve…sì, nel resto delle Alpi, ma all’ombra delle pareti nord del Canin questa resiste ancora! (continua…)

XXVIII corso di introduzione alla speleologia

 Si è svolto dal 13.04 al 08.05.2016 il 28°corso di introduzione alla speleologia sotto l’egida della scuola Nazionale di speleologia del CAI che ha visto la presenza di 8 giovani allievi.

Dal momento che la maggioranza di questi sono studenti universitari di geologia il corso è stato improntato su lezioni teoriche e uscite pratiche utili ai loro studi, pertanto oltre alle  solite lezioni di storia della speleologia, tecniche di progressione resistenza dei materiali abbigliamento e alimentazione sono state fatte anche lezioni di biospeleologia, meteorologia ipogee, idrologia, geologia e Carsismo con un approfondimento particolare di queste ultime due materie. (continua…)

Brezno pod Velbom: la resa dei conti

“Quest’impresa si potrà paragonare alla prima salita della Nord dell’Eiger” – dichiara Rok, forse esagerando un po’. Ma ciò che conta è che il morale è alto già sabato mattina, quando siamo tutti pronti a metterci in marcia sotto il diluvio per raggiungere il solito, lontanissimo bivacco. È da un mese che puntiamo a queste date per ritentare la scalata, ma è due settimane che ilmeteo.it promette pioggia. Dopo tante giornate di sole e caldo primaverile, proprio questo weekend doveva tornare l’inverno!? La preoccupazione più grande, però, è un’altra: come saranno le condizioni del ghiaccio nella grotta adesso, durante il disgelo? (continua…)

Quando il gioco si fa duro…

IMG-20160328-WA0001Dopo innumerevoli problemi organizzativi, riusciamo a concordare il periodo pasquale per effettuare il tentativo di scalata al Velb. Riserviamo tre giorni per l’impresa, in modo da poterci concentrare senza fretta sulla prestazione. Lukič, più agguerrito che mai, sarà l’uomo di punta; Leo l’insostituibile fotografo; Sara, oltre ad essere un’immancabile presenza femminile, darà una mano con le riprese; a me, invece, spetterà il compito di fare da secondo di cordata. Siamo solo in quattro dunque, troppo pochi forse, ma il meteo è perfetto e la stagione è agli sgoccioli: non possiamo rischiare di perdere questa occasione. (continua…)

Si può fare!

Brezno pod VelbomDopo le uniche abbondanti nevicate di quest’inverno, è giunto il momento di tornare al Velb per finire l’armo e decidere, una volta per tutte, se è possibile scalare questa cascata interna oppure no. Le incognite sono molte, prima di tutte la continuità del ghiaccio: si tratta di una colata unica oppure sono varie strisce separate? Dopodiché, bisogna valutare la qualità del ghiaccio, la sua stabilità, il suo spessore e, infine, la difficoltà tecnica (banalmente, il grado). Questa è la missione, dunque non resta che mettere insieme una valida squadra per portarla a compimento! (continua…)

Relazione attività del 2015

Nel corso del 2015 il Gruppo Grotte dell’Associazione CAI XXX Ottobre (GGAXXXO) ha continuato le attività impostate in questi ultimi anni. In particolare, si può registrare un concreto e soddisfacente aumento dell’attività esplorativa che ha portato alla scoperta di nuove cavità di certo interesse speleologico. Tali risultati sono di stimolo per il continuo miglioramento che il gruppo si propone per gli anni futuri.Trasparente AXXXO1

(continua…)

Avanti

Da grotista, Marieto è andato avanti. Ieri pomeriggio arriva un messaggio, breve e temuto, Mario non c’è più.

La notizia si espande a macchia d’olio attraverso i moderni mezzi di comunicazione speleo, perché Marieto, che per i diversamente triestini è Mario Gherbaz, è stato uno dei più grandi grottisti di ogni tempo e del mondo.

image

(continua…)